WARNING WARNING: è uscito il graffiante video dei TOOTS AND THE MAYTALS

Il leggendario artista giamaicano Frederick “Toots” Hibbert presenta il video graffiante del suo ultimo singolo “Warning Warning”, il secondo estratto dall’attesissimo primo album in studio in dieci anni “Got To Be Tough”, in uscita su Trojan Jamaica/BMG il 28 agosto.

Il video animato e diretto da Nick Franco, è un chiaro monito, profetizzando la distruzione dell’umanità a meno che non cominciamo a prenderci cura dell’ambiente e l’uno dell’altro. In un periodo di disordini sociali e politici globali, il ritorno di Toots è stato accolto con favore e la sua voce oggi è più necessaria che mai. Risalendo a i suoi inizi Ska, durante l’era del Movimento per i diritti civili in America e dell’indipendenza giamaicana negli anni Sessanta, ha cantato verità iconiche come “Monkey Man” e “54-46 Was My Number”, una risposta ironica ma non amara alla sua ingiusta incarcerazione per uso e possesso di marijuana. Da allora Toots si è fatto un’idea dei sistemi corrotti che cercano di dominare le nostre azioni più coraggiose ed è nella sua nuova musica militante che la sua rabbia e la sua sensibilità all’ingiustizia nel 2020 sono più chiare che mai. “Warning Warning” racchiude tutto questo in un messaggio chiaro per il mondo, senza scuse, come un monito. 

Voglio chiedere a tutti di mantenere la concentrazione in questo tempo di meraviglie. Fate che tale attenzione sia di buona fede, amatevi l’un l’altro, prendetelo come un avvertimento ed esercitate una cura fraterna per l’altro di ogni razza, religione e credo.” dice Toots.

“Got To Be Tough” ci mostra come nella vena creativa di Toots scorrano tutte le radici e i germogli della Diaspora Nera. Blues, soul, r’n’b, funk, jazz, reggae, griot africani, Toots nella sua musica li onora, li incarna e li possiede. “Got To Be Tough” è una guida autorevole su come sopravvivere e prosperare tra le sfide della nostra terra.

 Negli anni Settanta ci ha esaltato con il dinamico panafricanismo di “Funky Kingston” e il presagio di allarme di “Pressure Drop”, ridefinendo il soul con l’LP “Toots In Memphis” negli anni Ottanta. Toots durante la sua carriera si è costantemente evoluto rimanendo unico.

Plurinominato e vincitore di numerosi GRAMMY® Award, musicista, cantante, cantautore, produttore e icona, Toots ha reso proficua la grande attesa per il suo nuovo album, dando vita ad un un groove caparbio, che infonde tenacia ma che allo stesso tempo riesce a bilanciare splendidamente gioia e rabbia, dolore e guarigione. Prodotto da Toots, che suona anche molti degli strumenti di questo album, troviamo Zak Starkey alla chitarra, Sly Dunbar, la metà di Sly and Robbie, alla batteria, Cyril Neville alle percussioni e a una possente sezione di fiati arrangiati dallo stesso Toots.

 Anche se il messaggio è impegnativo, lasciate andare il vostro corpo a questo sound, e la vostra mente lo seguirà. Toots, un esecutore impeccabile, sa che la danza stessa è un esorcismo primordiale; una garanzia più grande di qualsiasi altra che, aiutata dal suo ammonimento, ci farà vivere “Do The Reggay” nel 21° secolo e oltre.
 

L’album “Got To Be Tough” sarà disponibile in tutto il Mondo dal 28 Agosto 2020

PRE-SALVA/ORDINA QUI